REGOLAMENTO PARTICOLARE DI CORSA

ART. 1 Organisation L’88° Piccolo Giro di Lombardia est REGOLAMENTO PARTICOLARE DI CORSA


ART. 1 Organizzazione: L’88° Piccolo Giro di Lombardia e’ organizzato dal Velo Club Oggiono (www.piccologirodilombardia.it / info@piccologirodilombardia.it / info@velocluboggiono.it) rispettando i regolamenti dell’Unione Ciclistica Internazionale (UCI). La prova si svolge domenica 2 ottobre 2016. La direzione di organizzazione è affidata ai Sig. Franco Binda licenza nr.001380G, recapito telefonico +39.333.9018194 e Roberto Sardi licenza nr.800551, recapito telefonico +39.335.6074076.

Il collegio dei commissari è composto dai Sigg:

  • Presidente: Eric Follon (Bel)
  • Componenti: Davide Bardelli, Antonio Penati
  • Giudice d’arrivo: Nicola Donatiello
  • Componente in moto: Alessandro Beneggi
  • CADF Ispettore Antidoping: Germano Casarotti

ART. 2 Tipo di gara: la prova è riservata agli atleti categoria 'Men under 23', è iscritta al calendario UCI - Europe Tour in classe 1.2 mu. Attribuisce i seguenti punteggi per la classifica UCI Europe Tour (art. 2.10.031 reg. UCI):

  • 1° - 30 pt
  • 2° - 25 pt
  • 3° - 20 pt
  • 4° - 15 pt
  • 5° - 10 pt
  • 6° - 5 pt
  • 7° - 3 pt
  • 8° - 1 pt
  • 9° - 1 pt
  • 10° - 1 pt

ART. 3 Partecipazione: in accordo all’articolo 2.1.005 la corsa è ad invito ed è aperta alle seguenti squadre:

  • 2 squadre professional continetal UCI non affiliate in Italia
  • squadre professional continetal UCI affiliate in Italia
  • squadre continental UCI
  • squadre nazionali
  • squadre regionali e di club

Ogni squadra è composta da 4 a 6 corridori. Velo Club Oggiono, al fine di salvaguardare l’immagine e la reputazione della propria gara, si riserva il diritto di rifiutare, fino al momento della partenza, i corridori o i Gruppi Sportivi che con i propri atti o dichiarazioni dimostrassero di venire meno ai principi di lealtà sportiva, agli impegni assunti e previsti dal paragrafo 1.1.023 del regolamento UCI. Inoltre nel caso che i corridori o il Gruppo Sportivo venissero meno, nel corso della manifestazione, ai principi di cui al precedente capoverso, Velo Club Oggiono si riserva anche il diritto di escluderli dalla corsa in qualsiasi momento.


ART. 4 Segreteria e Direzione: la segreteria entra in funzione il giorno 2 ottobre 2016 dalle ore 8.00. La conferma dei partenti ed il ritiro degli accrediti, da parte dei responsabili delle squadre avrà luogo dalle ore 8.00 alle ore 9.45 presso Bcc Alta Brianza - Alzate Brianza in via Lazzaretto nr 15/a Oggiono - Lecco. La segreteria d’arrivo, sarà operativa dalle ore 15.30 sino al termine delle operazioni del collegio dei commissari presso BCC Alta Brianza - Alzate Brianza in via Lazzaretto nr 15/a Oggiono Lecco.


ART 5 Riunione Tecnica La riunione dei direttori sportivi organizzata secondo l’ art. 1.2.087. del regolamento UCI., alla presenza dei componenti del Collegio dei commissari, degli organizzatori, della direzione di organizzazione e del rappresentate della struttura tecnica della FCI e’ fissata alle ore 09,50 del 2 ottobre 2016 presso BCC Alta Brianza - Alzate Brianza in via Lazzaretto nr 15/a Oggiono - Lecco. Seguirà alle ore 10.45 la riunione di sicurezza alla presenza dei conducenti delle auto tecniche al seguito della corsa, del personale della Polizia Stradale, delle scorte tecniche, delle motostaffette e dei conducenti delle moto TV e fotografi.


ART. 6 Firma foglio di partenza: Il ritrovo dei corridori, avrà luogo domenica 2 ottobre 2016 presso piazza Manzoni a Oggiono. Il foglio firma sarà disposizione degli atleti a partire dalle ore 10,30 alle ore 11.45. Le squadre dovranno presentarsi al completo secondo l’ordine stabilito da Velo Club Oggiono. L’ ordine di firma verrà distribuito alle squadre durante la verifica licenze.


ART 7 Partenza La partenza ufficiosa avverrà alle 11.55 da viale Vittoria ad Oggiono la carovana percorrerà un tratto di trasferimento (lunghezza. 500 mt.). La partenza ufficiale avverrà a Oggiono in viale Europa alle ore 12.00.


ART. 8 Radio Corsa: Le informazioni in corsa saranno emesse sulla frequenza “Radio Corsa” di 29.955 MHz. Canale Cb nr. 34.


ART. 9 Assistenza Tecnica Neutra : Il servizio di assistenza tecnica neutra, in accordo con l’articolo 2.3.016 del regolamento UCI sarà garantito da 3 autovetture del team Scott. E’ prevista una moto di assistenza tecnica.


ART. 10 Tempo Massimo: tutti i corridori che arriveranno in un tempo che supera l’ 8% del tempo del vincitore, vengono esclusi dalla classifica. Il tempo massimo può essere aumentato unicamente in casi eccezionali, e di forza maggiore dal collegio dei commissari dopo aver consultato l’ organizzatore. (articolo 2.3.39 reg. UCI)


ART.11 Controllo Anti-Doping: il regolamento antidoping dell’UCI, e della Legge Italiana si applica integralmente. L’eventuale controllo anti doping avrà luogo a Oggiono presso Oratorio San Filippo Neri in viale Vittoria (50 mt prima dell’arrivo lato sinistro)

ART. 12 Protocollo: devono presentarsi alla cerimonia protocollare i primi tre classificati della prova e il vincitore del Gran Premio della Montagna (Velo Club Oggiono) al massimo, entro dieci minuti dopo il loro arrivo, in tenuta da competizione (art 1.2.112 e art 1.2.113 reg. UCI)


ART. 13 Premi: premi della gara corrispondono al massimale stabilito dalla U.C.I. – F.C.I.:

  • 1° - € 2.377,00
  • 2° - € 1.186,00
  • 3° - € 595,00
  • 4° - € 299,00
  • 5° - € 235,00
  • 6° - € 176,00
  • 7° - € 176,00
  • 8° - € 115,00
  • 9° - € 115,00
  • dal 10° al 20° - € 56,00

I Premi saranno corrisposti direttamente agli atleti al termine della manifestazione.

Gran premio della Montagna Velo Club Oggiono:

  • 1° - € 300,00
  • 2° - € 200,00
  • 3° - € 100,00

I premi riguardanti il Gran Premio della Montagna saranno corrisposti solamente se gli atleti termineranno la prova.


ART. 14 Sanzioni La tabella infrazioni e sanzioni dell’UCI’ (art 12.1.040) sono le uniche applicabili.


ART. 15 Zona di Rifornimento: è stabilito un posto di rifornimento fisso: dal km 81,00 località Olginate fino al km 86,70 località Garlate. Il rifornimento è consentito da personale appiedato, all’interno delle zone previste e debitamente segnalate da appositi cartelli. Successive informazioni sulla modalità del rifornimento saranno fornite dal collegio dei commissari nell’ambito della riunione con i direttori sportivi.


ART. 16 Iscrizioni vanno indirizzate a: Velo Club Oggiono telefono e fax +39.0341.576947 email: info@piccologirodilombardia.it / info@velocluboggiono.it / Sig. Daniele Fumagalli (Presidente) telefono +33.92071642, utilizzando i bollettini di ingaggio debitamente compilati e controfirmati in conformità agli articoli 1.2.048 e 1.2.049 del regolamento UCI. Inoltre le squadre italiane hanno l’obbligo di formalizzare l’iscrizione tramite procedura informatica ID gara 112172. Le iscrizioni dovranno pervenire 20 giorni prima della manifestazione, entro 72 ore andranno comunicati i nominativi dei titolari e delle 2 riserve.


ART. 17 Passaggi a Livello: non sono previsti attraversamenti di passaggi a livello.


ART. 18 Servizio Sanitario: il servizio sanitario è diretto dal dottor Andrea Frigerio che assumerà tutte le responsabilità connesse al servizio stesso. Il servizio di assistenza sanitaria in corsa sarà svolto da una autovettura e da due autoambulanze. I presidi ospedalieri lungo il percorso sono:

  • Ospedale Manzoni - Lecco via dell’Eremo 9/11 - tel. +39.0341.489111
  • Ospedale S. Anna – San Fermo della Battaglia – Como Via Ravona 1 - tel. +39.031.5851
  • Ospedale Fatebenefratelli - Erba via Fatebenefratelli tel. +39.031.638111
  • Ospedale Mandic – Merate via Mandic 1 - tel. +39.039.59161

ART. 19 Rispetto dell’Ambiente: l’ 88° Piccolo Giro di Lombardia è un evento armoniosamente integrato con l’ambiente per promuovere una immagine più verde del ciclismo. Per minimizzare il negativo impatto sull’ambiente e i danni che l’evento può causare al territorio nel quale si svolge la corsa, Velo Club Oggiono ha predisposto nella zona di rifornimento fisso dei contenitori per la raccolta dei rifiuti, invitando le squadre ad utilizzare. Inoltre l’organizzazione provvederà con proprio personale al termine della manifestazione al recupero di eventuali rifiuti abbandonati in corsa dagli atleti. E’ vietato abbandonare rifiuti dai veicoli al seguito della corsa. Nell’area di partenza e di arrivo è prevista la raccolta differenziata dei rifiuti.


ART. 20 Disposizioni Generali: Possono seguire la corsa solo le persone accreditate all’atto del ritiro dei contrassegni dal titolare del rispettivo automezzo. Eventuali modifiche o aggiunte devono essere notificate al Direttore dell’Organizzazione. I conducenti delle auto e delle moto accreditate devono rispettare le norme del Codice della Strada e devono altresì sottostare alle disposizioni del Direttore dell’Organizzazione e dei suoi collaboratori. Non possono seguire la corsa, persone che non vi abbiano funzioni riconosciute dal Velo Club Oggiono ,inerenti ai vari servizi, né persone di minore età.


ART.21 Responsabilità Nessuna responsabilità di qualunque natura per danni a persone e a cose derivanti da incidenti di auto, moto e biciclette al seguito, non di proprietà del Velo Club Oggiono dei suoi collaboratori o per illeciti compiuti da partecipanti alla manifestazione può in alcun modo far capo all’organizzazione ed a coloro che con la stessa collaborano; per quanto non contemplato vige il regolamento sportivo dell’UCI e della FCI e le disposizioni di legge dello Stato italiano, a cui appartiene la società organizzatrice. La manifestazione sarà aperta da autovettura recante cartello “Inizio Gara Ciclistica” e chiusa da autovettura recante cartello “Fine gara Ciclistica”.


ART 22 Etica sportiva: i corridori partecipanti alla gara devono essere consapevoli dei loro doveri sportivi e delle sanzioni sancite per eventuali frodi od infrazioni. Velo Club Oggiono ricorda il rispetto dell’articolo 2.2.025 del regolamento UCI.


ART 23 Segnalazioni: Velo Club Oggiono predispone sul tracciato di gara le necessarie segnalazioni, nessuna responsabilità grava sullo stesso per errore di percorso cui fossero indotti i Corridori in conseguenza di manomissione o asportazione di segnalazioni.